Rediscover Osaka

Scroll down for the Italian version

Hi everybody!

A few months ago I had to go back to one of those Japanese cities that at first glance had not particularly impressed me… I’m talking about Osaka.

Located in the Kansai region, this metropolis with a population of 3 million people (19 if you consider the entire metropolitan area) is one of the most important economic centers of modern Japan, as well as home of many Japanese dishes.

4-min

When I came here the first time, I have to say that the impressions weren’t the best, but the recent excursion made me discover a city nice to stroll and full of entertainment areas.

One of the most evocative places to watch the panorama of the city is the Umeda Sky Building; a 173m building built in 1993 by the famous architect Hiroshi Hara. From there you can easily reach the colorful Dotombori in a few metro stops and discover an area packed with shops and restaurants of all kinds and at great prices.

11-min

This neighborhood full of skyscrapers and neon hides a traditional side of the city now almost completely disappeared. Indeed, among the secondary streets, is hidden one of Osaka most characteristic Buddhist temples: the Hozenji. This small temple (dating back to 1637) is one of the few buildings left intact after the bombings of the Second World War and with no doubt it is also one of those with the most curious history. It is said that bathing the statue of Fudo Myoo (one of the guardians of Buddhism) here prayed brings good luck and helps people to realize their prayers.

7-min

Osaka certainly doesn’t have all Tokyo and Kyoto attractions, but if you have some time, especially at night, I suggest you go and check it out; it is still one of the most famous metropolis of the country.

Thanks for reading!

DO YOU WANT TO SEE MORE PICTURES OF THIS BEAUTIFUL PLACE? FOLLOW ME ON MY FACEBOOK PAGE AND ON MY INSTAGRAM! THANK YOU!

8-min

Riscoprire Osaka…

Ciao a tutti!

Qualche mese fa sono dovuto tornare in una di quelle città giapponesi che a primo impatto non mi avevano particolarmente entusiasmato… Sto parlano di Osaka. 

Situata nella regione del Kansai, questa metropoli da poco meno di 3 milioni di abitanti (19 se si conta l’intera area metropolitana) è uno dei poli economici più importanti del Giappone moderno, nonché patria di molti piatti della cucina nipponica. 

2-min

Quando ci sono venuto per la prima volta, devo dire che le impressioni non sono state delle migliori, ma la recente escursione mi ha fatto scoprire una città piacevole da passeggiare e ricca di zone di intrattenimento.

Uno dei punti più suggestivi da cui godersi la visuale sulla città è quello dello Umeda Sky Building; un edificio di 173m costruito nel 1993 dal famoso architetto Hiroshi Hara. Da qui è possibile raggiungere in poche fermate di metro la coloratissima Dotombori, una zona lungo fiume in cui si possono trovare negozi e ristoranti di ogni genere a ottimi prezzi. 

6-min

Ma questo quartiere ricco di grattacieli e neon nasconde anche un lato tradizionale della città ormai quasi del tutto scomparso. Tra le vie secondarie infatti, si nasconde uno dei templi buddhisti più caratteristici di Osaka, lo Hozenji. Questo piccolo tempio (risalente al 1637) è uno dei pochi edifici rimasti intatti durante i bombardamenti della seconda guerra mondiale ed è senza dubbio anche uno di quelli con la storia più curiosa. Si dice che bagnare con l’acqua la statua del Fudo Myoo (uno dei guardiani del Buddhismo) qui pregato porti fortuna e aiuti a realizzare le proprie preghiere. 

9-min

Osaka non ha certo tutte le attrazioni di Tokyo e Kyoto, ma se vi avanza del tempo, soprattutto di sera, vi consiglio di farci un giro; è pur sempre una delle metropoli più famose del paese.

Grazie per aver letto!

VOLETE VEDERE PIU’ FOTO DI QUESTO POSTO MERAVIGLIOSO? SEGUITEMI SULLA PAGINA FACEBOOK E SU INSTAGRAM! GRAZIE!

Going back to Tokyo…

Scroll down for the Italian version

Hi everybody!

Those who know me know how much I love traditional Japanese culture and how much time I dedicate to deepen my knowledge on it. But what is not well known is how fascinated I am by ultra-modern cities and in particular by Tokyo.

Because of my job I have to travel quite often to rural areas of Japan and during peak tourist season I tend to spend more time out of home than in my little neighborhood of Nakano.

3

Living in a great metropolis like Tokyo does not mean you have to focus exclusively on your work. Indeed, there are several advantages to moving here; one of these is to be able to experience all the various facets of modern Japanese society. The variety of landscapes, restaurants, parks etc is so vast that every day you could live a completely different reality.

Tokyo is a city that fascinates with its innovative personality and the frenzy of its people. And now that the high season is about to end I will have the opportunity to enjoy it again for a while…

Thanks for reading!

DO YOU WANT TO SEE MORE PICTURES OF THIS BEAUTIFUL PLACE? FOLLOW ME ON MY FACEBOOK PAGE AND ON MY INSTAGRAM! THANK YOU!

5

Si torna a Tokyo…

Ciao a tutti!

Chi mi conosce sa quanto ami la cultura tradizionale giapponese e quanto tempo io dedichi ad approfondire la sua conoscenza. Quello che però non è noto a tutti è quanto sia affascinato dalle città ultramoderne e in particolare da Tokyo.

Per motivi di lavoro mi trovo spesso a dover viaggiare per le zone rurali del Giappone e nei periodi di alta stagione turistica rischio di passare più tempo fuori casa che nel mio piccolo quartiere di Nakano. 

6

Vivere nella grande metropoli di Tokyo non significa doversi concentrare esclusivamente sul proprio lavoro. Ci sono infatti diversi vantaggi nel trasferirsi qui; uno di questi è quello poter sperimentare tutte le varie sfaccettature della società moderna giapponese. La varietà dei paesaggi, dei ristoranti, dei parchi etc è talmente vasta che ogni giorno si potrebbe vivere una realtà completamente diversa.

Tokyo è una città che affascina per il suo carattere innovativo e per la frenesia della sua gente. E ora che l’alta stagione sta per finire avrò l’occasione di godermela di nuovo per un po’…

Grazie per aver letto!

VOLETE VEDERE PIU’ FOTO DI QUESTO POSTO MERAVIGLIOSO? SEGUITEMI SULLA PAGINA FACEBOOK E SU INSTAGRAM! GRAZIE!

Sakurayama Hachimangu Shrine

Scroll down for the Italian version

Hi everybody!

Since I was a child, Japanese myths and legends have fascinated me and with no doubt they are one of the reasons why I fell in love with Japan and I decided to study its culture.

Tales of monsters, ghosts, deities and war heroes have sequenced one after the other since the beginning of Japanese history; and here in the Land of the Rising Sun they are still passed on to new generations.

1-min

That’s how I want to introduce you to the Sakurayama Hachimangu Shrine, one of the most important temples in the city of Takayama. Founded in 400, the myth says it was built by Prince Takefurukuma no Mikimoto to venerate the soul of his father and curry favour with the deities before going into battle with a terrifying monster with 2 heads, four arms and four legs.

What we see today is a reconstruction of the late 1600s, an expansion desired by a wealthy local lord (Lord Kanamori) who decided to make it the city’s protector shrine. Its beauty and elegance also make it one of the most visited sites of the area, every year indeed, more than one and a half million people come to see it from everywhere.

4-min

Traveling around Japan will let you discover a culture full of curiosities and mysteries. It won’t be easy to understand where the myth ends and the true story begins…

Thanks for reading!

DO YOU WANT TO SEE MORE PICTURES OF THIS BEAUTIFUL PLACE? FOLLOW ME ON MY FACEBOOK PAGE AND ON MY INSTAGRAM! THANK YOU!

3-min

Il Santuario Sakurayama Hachimangu…

Ciao a tutti!

Una delle cose che mi ha sempre incantato del Giappone è l’affascinante mondo di miti e leggende che aleggiano attorno ai personaggi storici e ai templi antichi del paese.

Racconti di mostri, fantasmi, divinità ed eroi di guerra si susseguono dagli albori della storia giapponese; e qui nella Terra del Sol Levante ancora vengono tramandati alle nuove generazioni.

2-min

Così vi introduco la visita del Santuario Sakurayama Hachimangu, uno dei templi più importanti della città di Takayama. Fondato nel 400, si racconta di come sia stato edificato dal principe Takefurukuma no Mikimoto per venerare l’anima del padre e ingraziarsi le divinità prima di scendere in battaglia con uno spaventoso mostro a 2 teste, quattro braccia e quattro gambe.

Quello che vediamo oggi è un rifacimento del tardo 1600, un ampliamento voluto da un ricco signore locale (Lord Kanamori) che decise di elevarlo a santuario protettore della città. La sua bellezza ed eleganza lo rendono anche uno dei siti più visitati della zona, ogni anno infatti, più di un milione e mezzo di persone lo vengono a vedere da ogni dove.

5-min

Viaggiare per il Giappone vi farà scoprire una cultura ricca di curiosità e mistero. Non vi sarà facile capire dove finisce il mito ed inizia la vera storia…

Grazie per aver letto!

VOLETE VEDERE PIU’ FOTO DI QUESTO POSTO MERAVIGLIOSO? SEGUITEMI SULLA PAGINA FACEBOOK E SU INSTAGRAM! GRAZIE!

About me

Scroll down for the Italian version

Hi everybody!

Follow your rules, do what you want of your existence: travel, read, play sports… Get passionate about something and give to it your heart and soul, make your interest your reason to live. I want to start the week by this way, with the spirit of those who never give up and always find the courage to give voice to their passions.

4

This year I was told that my life would have undergone a major change, that something exciting would have happened. But fate got ahead of it and two years ago gave me the chance to move to Japan. From that moment everything changed.

Once I arrived here I had to get used to a new lifestyle, to work according to Japanese pace, to solitude. Sometimes I think about how I could have left everything I had in Italy: home, family, friends… but then I realize how this country is part of me and completes me.

6

Listening to your passions, never giving up, being determined. This has taught me a nation that I love but that at the same time I criticise for some of its aspects. Japan gave me and still gives me intense moments, the strength to go on despite sometimes things get difficult.

How can you leave a reality that gave you so much?

Thanks for reading!

DO YOU WANT TO SEE MORE PICTURES OF THIS BEAUTIFUL PLACE? FOLLOW ME ON MY FACEBOOK PAGE AND ON MY INSTAGRAM! THANK YOU!

15

Su di me…

Ciao a tutti!

Segui le tue regole, fai ciò che vuoi della tua esistenza: viaggia, leggi, fai sport… appassionati a qualcosa e mettici anima e corpo, rendi questo tuo interesse la tua ragione di vita. Così ho voglia di cominciare questa settimana, con lo spirito di chi non si arrende mai e trova sempre il coraggio di dar voce alle proprie passioni. 

16

Quest’anno mi era stato detto che la mia vita avrebbe subito un grosso cambiamento, che qualcosa di entusiasmante sarebbe successo. Ma il destino ha giocato d’anticipo e due anni fa mi ha dato la possibilità di trasferirmi in Giappone. Da quel momento sì che è cambiato tutto.

Arrivato qui mi sono dovuto abituare ad un nuovo stile di vita, a lavorare secondo i ritmi giapponesi, alla solitudine. A volte penso a come abbia potuto lasciare tutto quello che avevo in Italia: casa, famiglia, amici… ma poi mi rendo conto di come questo paese sia parte di me e mi completi.

17

Ascoltare le proprie passioni, non mollare mai, essere determinati. Questo mi ha insegnato una nazione che tanto amo e tanto critico sotto alcuni suoi aspetti. Il Giappone mi ha regalato e ancora mi regala momenti di vita intensa, la forza di andare avanti nonostante a volte le cose si facciano difficili. 

Di fronte a una realtà che ti ha dato così tanto come fai a desiderare di andartene?

Grazie per aver letto!

VOLETE VEDERE PIU’ FOTO DI QUESTO POSTO MERAVIGLIOSO? SEGUITEMI SULLA PAGINA FACEBOOK E SU INSTAGRAM! GRAZIE!

 

Mii-dera: a valuable cultural heritage

Scroll down for the Italian version

Hi everybody!

This trip to Lake Biwa has been a crescendo of emotions since day one. Everything I saw seemed to me new, as if I had never been in Japan before.

2-min

The foundation of the Mii-dera is down to the emperor Tenji who built this rich complex of Buddhist temples in the seventh century. Like many other shrines in the area, the Mii-dera too was constructed within a thick wood, but what distinguishes it from others is certainly the immensity of the spaces and buildings that make it up. For this reason the site is currently considered one of the four largest and most important temples in Japan and has also been named a national heritage.

Over the course of its life the complex has been set on fire many times during wars between monks and what we see today is a recent reconstruction of Toyotomi Hideyoshi and Tokugawa Ieyasu.

3-min

The beauty of its landscapes and the high historical value of the temple make the Mii-dera one of the most interesting places to visit during a stay on Lake Biwa. Do not miss the opportunity to explore this important cultural heritage.

Thanks for reading!

DO YOU WANT TO SEE MORE PICTURES OF THIS BEAUTIFUL PLACE? FOLLOW ME ON MY FACEBOOK PAGE AND ON MY INSTAGRAM! THANK YOU!

4-min

Mii-dera: un prezioso patrimonio culturale…

Ciao a tutti!

Questo viaggio al Lago Biwa è stato un crescendo di emozioni fin dal primo giorno. Ogni cosa che vedevo mi sembrava di sperimentarla per la prima volta, come se non fossi mai stato in Giappone in precedenza.

5-min

La fondazione del Mii-dera si deve all’imperatore Tenji che fece realizzare questo ricco complesso di templi buddhisti nel settimo secolo. Come molti altri santuari della zona, anche il Mii-dera si sviluppa all’interno di una fitta area boschiva, ma quello che lo contraddistingue dagli altri è sicuramente l’immensità degli spazi e degli edifici che lo compongono. Per questo motivo il sito è attualmente considerato uno dei quattro templi più grandi ed importanti del Giappone ed è stato anche nominato patrimonio nazionale. 

Nel corso della sua vita il complesso ha subito numerosi incendi nelle guerre tra monaci e quello che vediamo oggi è una ricostruzione più recente di Toyotomi Hideyoshi e Tokugawa Ieyasu.

6-min

La bellezza dei paesaggi e l’alto valore storico del tempio, rendono il Mii-dera uno dei luoghi più interessanti da visitare durante un soggiorno sul Lago Biwa. Non perdete l’occasione di esplorare questo importante patrimonio culturale.

Grazie per aver letto!

VOLETE VEDERE PIU’ FOTO DI QUESTO POSTO MERAVIGLIOSO? SEGUITEMI SULLA PAGINA FACEBOOK E SU INSTAGRAM! GRAZIE!

Ishiyamadera: The lost spirituality

Scroll down for the Italian version

Hi everybody!

Enthusiasm, this is what you need to get the most from a trip. Those like me who are always on tour for work know how important this aspect is and how this is fundamental to convey a message to others. Traveling in group or alone makes you live completely different experiences, the thing that doesn’t have to change, however, is the desire to learn new things.

11-min

Not a long time ago I was exploring a beautiful temple on the shores of Lake Biwa: the Ishiyamadera. Built on the hills of this famous lake area, the Buddhist complex consists of a central pavilion dedicated to the cult of Kannon (the goddess of mercy) and countless other Shinto shrines consecrated to many other deities.

The foundation of the Ishiyamadera dates back to 747 and according to the tradition, here, during a full moon night of August 1004, one of the most famous novels of Japanese literature would have been conceived: the Genji Monogatari (written by Murasaki Shikibu).

1-min

Walking through the temple paths will let you immerse in the ancient Japanese architectural philosophy. The perfect harmony between simple wooden structures and dense vegetation let people isolate themselves from the outside world and gives a moment of intimacy. Getting in touch with the Buddha or with the kami doesn’t matter, the fundamental thing is to get closer to nature, the rest will come by itself.

7-min

In Western culture, the link with the natural element has been gradually lost over the centuries. We now believe in an omniscient god, capable of helping us in every situation. We forgot to enjoy the simple daily pleasures, the true fulcrum of a joyful life.

2-min

One of the basic principles of Eastern philosophies, however, is understanding that happiness doesn’t reside in possessing goods or in achieving important goals, but in appreciating the simplicity of things around us. Wouldn’t be nice if everyone could understand it?

Thanks for reading!

DO YOU WANT TO SEE MORE PICTURES OF THIS BEAUTIFUL PLACE? FOLLOW ME ON MY FACEBOOK PAGE AND ON MY INSTAGRAM! THANK YOU!

5-min

Ishiyamadera: La spiritualità perduta…

Ciao a tutti!

Entusiasmo, questo è quello che serve per potersi godere al meglio un viaggio. Chi come me si trova sempre in tour per lavoro sa bene quanto sia importante questa caratteristica e quanto sia utile per trasmettere un messaggio agli altri. Viaggiare in gruppo o da soli porta a vivere esperienze completamente diverse, quello che non deve cambiare però, è la voglia di imparare cose nuove.

3-min

Non molto tempo fa sono stato ad esplorare un bellissimo tempio sulle sponde del Lago Biwa: l’Ishiyamadera. Arroccato tra le colline di questa celebre zona lacustre, il complesso buddhista si compone di un padiglione centrale dedicato al culto della dea Kannon (dea della misericordia) e da innumerevoli altri santuari scintoisti consacrati ad altrettante divinità.

La fondazione dello Ishiyamadera risale al 747 e secondo quanto si racconta, qui, durante una notte di luna piena dell’agosto 1004, sarebbe stato concepito uno dei romanzi più famosi della letteratura giapponese: il Genji Monogatari (scritto da Murasaki Shikibu).

10-min

Passeggiare per i sentieri del tempio vi farà calare in quella che è l’antica filosofia architettonica giapponese. L’armonia perfetta fra semplici strutture in legno e fitta vegetazione porta le persone a isolarsi dal mondo esterno e a concedersi un momento di intimità con se stessi. Entrare in contatto con il Buddha o con i kami non importa, la cosa fondamentale è avvicinarsi alla natura, il resto verrà da sé.

4-min

Nella cultura occidentale, il legame con l’elemento naturale si è andato via via perdendo nei secoli. Ora crediamo in un dio onnisciente, rappresentazione del tutto e capace di aiutarci in ogni situazione. Ci siamo dimenticati di godere dei piccoli piaceri quotidiani, vero fulcro di una vita gioiosa. 

13-min

Principio base delle filosofie orientali, invece, è proprio quello di capire che la felicità non risiede nel possesso di un bene o nel raggiungimento di importanti traguardi, ma nel riuscire ad apprezzare la semplicità delle cose che ci circondano. Non sarebbe bello che tutti potessimo capirlo?

Grazie per aver letto!

VOLETE VEDERE PIU’ FOTO DI QUESTO POSTO MERAVIGLIOSO? SEGUITEMI SULLA PAGINA FACEBOOK E SU INSTAGRAM! GRAZIE!

Discover Hikone Castle

Scroll down for the Italian version

Hi everybody!

Have you ever experienced that feeling when it seems you are entering a movie set? Well, that’s exactly what you feel when you visit Hikone Castle in Shiga Prefecture.

10-min

Built in 1622 by the local lord Ii Naokatsu, the castle is currently considered the structure with the highest historical value of the entire province.

The complex is made of several parts: from the multi-storey fortress surrounded by imposing ditches and walls, to the area of the private palace of the daimyo (rebuilt in 1987) and the outdoor garden with elegant tea houses. Thanks to these interesting features in 1952 the Hikone Castle was awarded the title of National Treasure and nowadays it is one of the most visited destinations in the country.

2-min

If the medieval history of Japan fascinates you this is definitely a place that you can not miss. Surrounded by an infinite number of cherry trees, the castle will enchant you throughout the spring season!

Thanks for reading!

DO YOU WANT TO SEE MORE PICTURES OF THIS BEAUTIFUL PLACE? FOLLOW ME ON MY FACEBOOK PAGE AND ON MY INSTAGRAM! THANK YOU!

5-min

Scopri la bellezza del Castello di Hikone…

Ciao a tutti!

Avete presente quando vi sembra di entrare in un set cinematografico? Beh, è esattamente quello che si prova visitando il Castello di Hikone nella prefettura di Shiga.

9-min

Costruito nel 1622 dall’allora signore locale Ii Naokatsu, il castello è attualmente considerato la struttura dal più alto valore storico dell’intera provincia. 

Il complesso si sviluppa in più parti: dalla fortezza multi piano circondata da un imponente sistema di fossati e mura di cinta, all’area del palazzo privato del daimyo (ricostruita nel 1987) e il giardino esterno con eleganti case da te. Grazie a queste sue interessanti caratteristiche nel 1952 il Castello di Hikone si è aggiudicato il titolo di Tesoro Nazionale ed è tuttora una delle mete più visitate del paese.

4-min

Se la storia medievale del Giappone vi affascina questa è sicuramente una tappa che non potete perdervi. Circondato da infiniti alberi di ciliegio, il castello saprà ammaliarvi durante tutta la stagione primaverile!

Grazie per aver letto!

VOLETE VEDERE PIU’ FOTO DI QUESTO POSTO MERAVIGLIOSO? SEGUITEMI SULLA PAGINA FACEBOOK E SU INSTAGRAM! GRAZIE!