Travel around Japan

Scroll down for the Italian version

Hi everybody!

When we talk about Japan, most people feel a strong sense of curiosity for a country so unique in customs and traditions… Recently coming here has become much simpler and cheaper than a few years ago. But not everyone finds the courage to fly here to deepen such a mysterious culture; and the main reason seems to be the lack of knowledge of english by the Japanese.

5-min

Doing the tourist guide here in Japan I can tell you that I have met many people who have come here on travel without knowing neither english language nor the japanese one.

Despite the initial hesitation towards a completely different reality from that one  we are used to in the West, I must say that the resourcefulness and the curiosity to try new things always win against linguistic barriers.

6-min

Japanese are known for being extremely reserved people, but this doesn’t mean they pull out from helping a tourist in difficulty. Sometimes it happens that, seeing you lost with a map in hand, they come to you to offer help and to accompany you to your destination.

In some countries, where everything is different, traveling can be stressful; but with such friendly and welcoming people your holiday will be a success. Leave for the country of the Rising Sun, what are you waiting for?

Thanks for reading!

DO YOU WANT TO SEE MORE PICTURES OF THIS BEAUTIFUL PLACE? FOLLOW ME ON MY FACEBOOK PAGE AND ON MY INSTAGRAM! THANK YOU!

8-min

Vivi il Giappone…

Ciao a tutti!

Quando si parla di Giappone, la maggior parte delle persone prova un forte senso di curiosità per un paese così unico negli usi e costumi di tutti i giorni… Recentemente venirci è diventato molto più semplice ed economico di qualche anno fa. Ma non tutti trovano il coraggio di volare fin qui per approfondire una cultura così misteriosa; e la causa principale di tutto ciò sembra essere la scarsa conoscenza dell’inglese da parte dei giapponesi.

3-min

Praticando il lavoro di accompagnatore turistico qui in Giappone posso dirvi di aver conosciuto molte persone che sono venute qui in viaggio senza sapere né la lingua inglese né tantomeno quella giapponese.

Nonostante la titubanza iniziale verso una realtà completamente diversa da quella a cui siamo abituati in occidente, devo dire che l’intraprendenza e la curiosità di provare cose nuove vincono sempre contro le barriere linguistiche.

7-min

I giapponesi sono conosciuti per essere un popolo estremamente riservato, ma non per questo si tirano indietro dall’aiutare un turista nel momento di difficoltà. Capita a volte che, vedendoti perso con una cartina in mano, si avvicinino per offrirvi aiuto e per accompagnarvi fino a destinazione. 

In alcuni paesi, dove tutto è differente viaggiare può essere stressante; ma con un popolo così disponibile ed accogliente la vostra vacanza non potrà che procedere al meglio. Cosa aspettate a partire per il Sol Levante?

Grazie per aver letto!

VOLETE VEDERE PIU’ FOTO DI QUESTO POSTO MERAVIGLIOSO? SEGUITEMI SULLA PAGINA FACEBOOK E SU INSTAGRAM! GRAZIE!

Sapporo by night

Scroll down for the Italian version

Hi everybody!

Since the first time I came here to Japan, I dreamt about the moment when I would have explored the boundless lands of Hokkaido, the most northerly island of this country. Wild nature and breathtaking scenery had caught my attention in the documentaries broadcast on television, but I knew that seeing them in person would have been different… Before strolling through the green cliffs and endless woods though, I dedicated myself to that kind of exploration I’ve been passionate about for years: visiting the cities in the evening.

1-min

Sapporo is one of Japan’s five most important urban centers and every night it shines in its infinite neon lights. Among its many neighborhoods, Susukino definitely stands out for its frenetic nightlife; here, bars and clubs are not lacking. The excellent food (in particular the miso ramen and the fish based cuisine), the excellent beers and the extreme friendliness of the people contribute to make this place one of the best destinations for a holiday far away from the usual cities.

5-min

Going around in the streets of Japan is absolutely safe. It is well known that here crimes are practically absent and this makes walks safe even in the late hours.

Visiting a city at dinner time is one of those things that everyone should do when traveling; going to bars and restaurants gives the chance to know the habits of the local people and open the mind to a culture different.

Thanks for reading!

DO YOU WANT TO SEE MORE PICTURES OF THIS BEAUTIFUL PLACE? FOLLOW ME ON MY FACEBOOK PAGE AND ON MY INSTAGRAM! THANK YOU!

2-min

Esplora le città giapponesi nelle ore serali…

Ciao a tutti!

Fin dalla prima volta che sono venuto qui in Giappone, ho sognato quel momento in cui mi sarei avventurato per le terre sconfinate dell’Hokkaido, l’isola più a nord del paese. Natura selvaggia e paesaggi mozzafiato avevano colto la mia attenzione già nei documentari trasmessi in televisione, ma sapevo che vederli di persona sarebbe stata un’altra cosa… Prima di passeggiare per le verdi scogliere e i fitti boschi però, mi sono dedicato a quel tipo di esplorazione che orami da anni mi appassiona tanto: visitare le città nelle ore serali.

7-min

Sapporo è uno dei cinque centri urbani più importanti del Giappone e ogni notte risplende tra le sue infinite luci al neon. Fra i suoi numerosi quartieri, quello di Susukino spicca sicuramente per la frenetica vita notturna; qui bar, club e locali a tema non mancano. L’ottimo cibo (in particolare il miso ramen e la cucina a base di pesce), l’eccellente birra e l’estrema cordialità delle persone contribuiscono a rendere questo capoluogo una delle migliori mete per una vacanza lontana dalle solite città. 

6-min

Girare di sera per le strade del Giappone è assolutamente sicuro. È risaputo infatti che qui la microcriminalità è praticamente assente e questo rende tranquille le passeggiate anche nelle ore più tarde. 

Visitare una città all’ora di cena è una di quelle cose che tutti dovrebbero fare quando si è in viaggio; frequentare locali e ristoranti dà l’opportunità di conoscere gli usi della gente del luogo e fa aprire gli occhi su una cultura diversa dalla propria.

Grazie per aver letto!

VOLETE VEDERE PIU’ FOTO DI QUESTO POSTO MERAVIGLIOSO? SEGUITEMI SULLA PAGINA FACEBOOK E SU INSTAGRAM! GRAZIE!

 

 

Jimbōchō

Scroll down for the Italian version

Hi everybody!

When people think of Tokyo, they usually imagine an ultramodern city where new technologies and new trends are common things. Areas such as Harajuku, Kabukicho and Akihabara are among the most visited during tourists’ stay in the Japanese capital; in fact they represent the new identity that Tokyo is taking in the last years.

1-min

But have you considered strolling through a more peripheral and less tourist neighborhood?

Among the various traditional districts of Tokyo, Jimbōchō stands out for a peculiarity: the large presence of second-hand bookshops. In the last years of the 800, in fact, in this zone was built one of the most important schools of the country: the Meiji University. Thanks to its presence, the district experienced a strong economic revival attracting numerous publishers who decided to establish here their offices.

2-min

Walking around Jimbōchō is a pleasure for those who love books and literature, here you can easily find any literary work as long as you can read Japanese. For all the others it remains a characteristic neighborhood to visit and certainly an unusual destination to explore.

Thanks for reading!

DO YOU WANT TO SEE MORE PICTURES OF THIS BEAUTIFUL PLACE? FOLLOW ME ON MY FACEBOOK PAGE AND ON MY INSTAGRAM! THANK YOU!

7-min

Ciao a tutti!

Quando la gente pensa a Tokyo immagina una città ultramoderna dove la tecnologia e i nuovi trend sono di casa. Zone come Harajuku, Kabukicho e Akihabara sono tra le più visitate durante il soggiorno nella capitale giapponese; esse infatti rappresentano la nuova identità che Tokyo sta assumendo negli ultimi anni. 

5-min

Ma avete considerato di passeggiare per un quartiere più periferico e meno blasonato?

Tra i vari distretti tradizionali di Tokyo, Jimbōchō spicca per una sua peculiarità: la grande presenza di librerie di seconda mano. Negli ultimi anni dell’800, infatti, in questa zona fu costruita una delle più importanti scuole del paese: l’Università Meiji. Grazie alla sua presenza il quartiere visse un forte rilancio economico attirando numerose case editrici che decisero di stabilirci le proprie sedi.

4-min

Passeggiare per Jimbōchō è un piacere per chi ama i libri e la letteratura, qui è possibile trovare qualsiasi opera a patto che si sappia leggere il giapponese. Per tutti gli altri resta comunque un quartiere caratteristico da visitare e sicuramente una meta originale da esplorare.

Grazie per aver letto!

VOLETE VEDERE PIU’ FOTO DI QUESTO POSTO MERAVIGLIOSO? SEGUITEMI SULLA PAGINA FACEBOOK E SU INSTAGRAM! GRAZIE!

Relax in the heart of Tokyo

Scroll down for the Italian version

Hi everybody!

What if I said you that in the heart of Tokyo there is a wood with more than 120 thousand trees?

Many think that in large cities, glass and concrete don’t leave room for parks and gardens, but here in modern Edo things are very different. Between two of the most densely populated areas of the city (Shibuya and Shinjuku) are the Yoyogi Park and the Meiji Jingu Shrine, within which a marvelous imperial garden has been created with glimpses to say the least fascinating.

2-min

The Meiji Jingu Gyoen was designed by emperor Meiji to give his wife (Empress Shoken) an oasis of peace in which he could relax admiring the flower fields and ponds populated by carps, sipping the tea or strolling through the paths of a forest carefully designed.

8-min

Entering a park like this always arouses a bit of amazement, especially when you think back to being in one of the biggest megacities of the world. The perfectly studied natural landscape and the surreal silence that surrounds you, make you literally detach from the daily routine, offering you a moment of tranquility, sometimes necessary if you live in such crowded areas.

The opportunity to give yourself these moments of peace is not obvious when you live in Tokyo; and those who have visited this metropolis will certainly agree with me when I say that experiencing these contrasts between silent areas and chaotic places is one of the most suggestive experiences to live in Japan’s capital…

Thanks for reading!

DO YOU WANT TO SEE MORE PICTURES OF THIS BEAUTIFUL PLACE? FOLLOW ME ON MY FACEBOOK PAGE AND ON MY INSTAGRAM! THANK YOU!

3-min

Rilassati nel cuore di Tokyo…

Ciao a tutti!

E se vi dicessi che nel cuore di Tokyo si trova un bosco con più di 120mila alberi? 

Molti danno per scontato che nelle grandi metropoli, vetro e cemento non lascino spazio a parchi e giardini, ma qui nella moderna Edo le cose sono ben differenti. Tra due delle zone più densamente popolate della città (Shibuya e Shinjuku) si trovano il Parco Yoyogi e il Santuario Meiji Jingu, al cui interno è stato realizzato un meraviglioso giardino imperiale dagli scorci a dir poco affascinanti.

6-min

Il Meiji Jingu Gyoen fu disegnato dallo stesso imperatore Meiji per garantire alla moglie (l’imperatrice Shoken) un’oasi di pace in cui potesse rilassarsi ammirando campi fioriti e laghetti popolati da carpe, sorseggiare del the o passeggiare per i sentieri di un bosco attentamente progettato.

1-min

Entrare in un parco come questo suscita sempre un po’ di stupore, soprattutto quando si ripensa al fatto di essere in una delle più grandi megalopoli al mondo. Il paesaggio naturale perfettamente studiato e il silenzio surreale che ti circonda, ti fanno letteralmente distaccare dalla routine quotidiana, offrendoti un momento di tranquillità a volte necessario se vive in zone tanto affollate.

La possibilità di regalarsi questi momenti di pace non è scontata quando si abita a Tokyo; e chi ha visitato questa metropoli si troverà sicuramente d’accordo con me nel dire che, lo sperimentare questi contrasti tra zone silenziose e luoghi caotici, è una delle esperienze più suggestive da vivere nella capitale giapponese…

Grazie per aver letto!

VOLETE VEDERE PIU’ FOTO DI QUESTO POSTO MERAVIGLIOSO? SEGUITEMI SULLA PAGINA FACEBOOK E SU INSTAGRAM! GRAZIE!

Ginza

Scroll down for the Italian version

Hi everybody!

Ginza is one of the most “cool” places in Japan’s capital. Located between Tokyo Central Station and Tsukiji Fish Market, nowadays it is known for its numerous luxury and high fashion shops. But what just few people know, is the historical origin of this neighborhood.

In the distant 1600, Ginza was the seat of the silver-coin mint of the capital, here the precious metal was worked and the produced coins were then used throughout the country. In 1872, fafter a devastating fire that completely destroyed the area, Emperor Meiji (wanting to revive the image of the district) had several buildings built in the European style to make them the symbol of the cultural renewal of Japan.

7-min

Nowadays, Ginza is completely different from what it used to be two centuries ago and the only remaining historic construction is the so-called Wakō building, recognizable by the Seiko-branded watch.

Instead, the other present buildings have a more contemporary style and the various luxury brands do not lose the opportunity to challenge each other, displaying ever more avant-garde architectures from year to year.

1-min

If shopping in this neighborhood is certainly not for everyone, walking through its streets is still an interesting way to appreciate the modern architecture of Tokyo. Do not miss the panoramic view from the garden on the 13th floor of the Ginza SIX and the evocative neon lights that illuminate the buildings at dusk.

Thanks for reading!

DO YOU WANT TO SEE MORE PICTURES OF THIS BEAUTIFUL PLACE? FOLLOW ME ON MY FACEBOOK PAGE AND ON MY INSTAGRAM! THANK YOU!

2-min

L’eleganza di Ginza…

Ciao a tutti!

Ginza è uno dei luoghi più “in” della capitale giapponese. Situata tra la stazione centrale di Tokyo e il mercato ittico di Tsukiji, è conosciuta oggigiorno per la presenza di numerosi negozi del lusso e dell’alta moda. Quello che pochi sanno però, è l’origine storica di questo quartiere.

Nel lontano 1600, Ginza era la sede della zecca d’argento della capitale, qui veniva lavorato il prezioso metallo ed erano coniate le monete poi utilizzate in tutto il paese. Nel 1872, a seguito di un devastante incendio che distrusse completamente la zona, l’imperatore Meiji (volendo rilanciare l’immagine del distretto) fece costruire numerosi palazzi in stile europeo affinché diventassero il simbolo del rinnovamento culturale del Giappone.

4-min

Ai giorni nostri Ginza è completamente diversa da come si presentava due secoli fa e l’unico palazzo storico rimasto in piedi è il cosiddetto edificio Wakō, riconoscibile per l’orologio marchiato Seiko presente sul tetto. 

Le altre costruzioni presenti, invece, sono di carattere contemporaneo e i vari brand del lusso non perdono occasione di sfidarsi tra loro sfoggiando di anno in anno architetture sempre più all’avanguardia.

6-min

Se fare shopping in questo quartiere non è sicuramente alla portata di tutti, passeggiare per le sue vie è comunque un modo interessante per apprezzare l’architettura moderna di Tokyo. Non perdetevi la vista panoramica dal giardino al 13 piano del Ginza SIX e le suggestive luci al neon che illuminano i palazzi all’imbrunire.

Grazie per aver letto!

VOLETE VEDERE PIU’ FOTO DI QUESTO POSTO MERAVIGLIOSO? SEGUITEMI SULLA PAGINA FACEBOOK E SU INSTAGRAM! GRAZIE!

Takayama

Scroll down for the Italian version

Hi everybody!

I want to dedicate this week to one of the most beautiful towns in the Japanese Alps: Takayama.

Famous throughout Japan to be home to the greatest carpenters of the country, this city excels in woodworking and is also known for its beef and the so-called “Sarubobo”; little dolls traditionally made by grandmothers and given to nephews as a sign of good luck.

2-min

Walking through the streets of Takayama you will feel like taking a dip in the past; here the wooden constructions have been kept in the style of the now distant Edo period (1600-1868). The small restaurants, the craft shops and the picturesque morning market, managed by the locals, will make you live the local atmosphere making you feel the exceptional friendliness of the villagers. Here the difficulties of communication vanish and thanks to the extreme kindness of Takayama citizens, you will be able to have lunch and shop without any difficulty.

If you have time for a visit, I recommend you to take into consideration Takayama Jin’ya, the former government building from which the region was administered. The building that can be visited today is a recent reconstruction of the original one, built in the late 1600s, but preserves its beauty intact and in my opinion it remains the symbol of an extremely elegant city.

If you come to Japan to see the glimpses of a country still strongly linked to its traditions you can not miss this destination; Takayama will enchant you with its timeless charm.

Thanks for reading!

DO YOU WANT TO SEE MORE PICTURES OF THIS BEAUTIFUL PLACE? FOLLOW ME ON MY FACEBOOK PAGE AND ON MY INSTAGRAM! THANK YOU!

1-min

L’incantevole città di Takayama…

Ciao a tutti!

Questa settimana voglio dedicarla a una delle più belle cittadine presenti nelle Alpi giapponesi: Takayama. 

Famosa in tutto il Giappone per essere patria dei più grandi falegnami del paese, questa città eccelle per le lavorazioni in legno ed è nota anche per la carne di manzo e per i cosiddetti “Sarubobo”; dei piccoli pupazzetti portafortuna tradizionalmente realizzati dalle nonne e regalati ai nipoti in segno di buon auspicio.

5-min

Passeggiando per le vie di Takayama vi sembrerà di fare un tuffo nel passato; qui le costruzioni in legno sono state mantenute nello stile dell’ormai lontana epoca Edo (1600-1868). I piccoli ristoranti, i negozi dell’artigianato e il suggestivo mercato mattutino, gestito dalle persone del posto, vi faranno calare nell’atmosfera locale facendovi percepire l’eccezionale cordialità dei paesani. Qui le difficoltà di comunicazione svaniscono e grazie all’estrema disponibilità dei cittadini di Takayama sarete in grado di pranzare e fare acquisti senza alcuna difficoltà.

Se avete tempo per fare qualche visita, vi consiglio di prendere in considerazione il Takayama Jin’ya, l’antico palazzo governativo da cui veniva amministrata la regione. L’edificio oggi visitabile è una ricostruzione più recente dell’originale del tardo 1600, ma conserva intatta la sua bellezza e a mio avviso resta il simbolo di una città estremamente elegante.

Se venite in Giappone per vedere gli scorci di un paese ancora fortemente legato alle sue tradizioni non potete perdervi questa meta; Takayama vi incanterà col suo fascino senza tempo.

Grazie per aver letto!

VOLETE VEDERE PIU’ FOTO DI QUESTO POSTO MERAVIGLIOSO? SEGUITEMI SULLA PAGINA FACEBOOK E SU INSTAGRAM! GRAZIE!

Nakano

Scroll down for the Italian version

Hi everybody!

For some months now I moved to a more suburban neighborhood of Tokyo city: Nakano. Not too far from the chaotic financial district of Shinjuku, this town of 300 thousand inhabitants offers the possibility of living in a large metropolis at the pace of a medium-sized city. People are less frenetic, the atmosphere is more relaxed, but above all the urban landscape reminds that of the towns far from the capital. The alleys are narrower and in the evening the neon signs light spread through the streets, coloring the surrounding buildings.

7-min

The Nakano area shows the visitor a less touristy side of the country but it certainly is more representative of today’s reality. For those who have already been to Tokyo and do not want to limit themselves to the most famous destinations, an evening walk in this lively district could make discover interesting glimpses of Japanese life.

Sometimes I feel the need to take refuge in areas like this. Tired of seeing a highly globalized city like Tokyo, I like to go to places in true Japanese style. Nothing makes me feel better than venturing through the alleys of a neighborhood that has stopped in the 50s now gone …

Thanks for reading!

DO YOU WANT TO SEE MORE PICTURES OF THIS BEAUTIFUL PLACE? FOLLOW ME ON MY FACEBOOK PAGE AND ON MY INSTAGRAM! THANK YOU!

8-min

Nakano, una Tokyo ormai scomparsa…

Ciao a tutti!

Da qualche mese ormai mi sono trasferito in un quartiere un po’ più periferico della città di Tokyo: Nakano. Non troppo lontano dal caotico distretto finanziario di Shinjuku, questo comune di 300mila abitanti offre la possibilità di vivere in una grande metropoli ai ritmi di una città di medie dimensioni. La gente è meno frenetica, l’atmosfera è più rilassata, ma soprattutto il paesaggio urbano ricorda quello delle cittadine lontane dalla capitale. I vicoli si fanno più stretti e di sera la luce delle insegne al neon si diffonde per le strade colorando gli edifici circostanti.

4-min

La zona di Nakano mostra al visitatore un lato meno turistico del paese ma sicuramente più rappresentativo della realtà odierna. Per chi è già stato a Tokyo e non vuole limitarsi alle mete più blasonate, una passeggiata serale in questo vivace quartiere potrebbe far scoprire degli scorci interessanti sulla vita dei giapponesi.

Io stesso a volte sento il bisogno di rifugiarmi in zone come questa. Stanco di vedere una città fortemente globalizzata come Tokyo, mi piace frequentare locali in vero stile giapponese. Nulla mi fa sentire meglio che avventurarmi tra le viuzze di un quartiere che si è fermato agli anni 50 ormai andati…

Grazie per aver letto!

VOLETE VEDERE PIU’ FOTO DI QUESTO POSTO MERAVIGLIOSO? SEGUITEMI SULLA PAGINA FACEBOOK E SU INSTAGRAM! GRAZIE!